fbpx

Tiroide: sintomi, cause e rimedi contro il tiroidismo con la Moringa

tiroide_moringa_rimedi

Tiroide cos’è e a cosa serve

La tiroide è una ghiandola situata nel collo tra la laringe e la trachea. Il suo compito è quello di produrre gli ormoni tiroidei T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina), e in base allo stimolo inviato dall’ormone tireotropo (THS) prodotto dall’ipofisi, produce la calcitonina, un ormone prodotto dalla tiroide utile al metabolismo del calcio.

La tiroide è una ghiandola polivalente e svolge diversi compiti:
– contribuisce l’accrescimento scheletrico;
– stimola la maturazione sessuale e lo sviluppo psichico;
– gestisce il metabolismo;
– controlla l’attività del cuore;
– influisce sulla sensibilità nervosa;

Dalle sue funzioni si evince come l’alterazione delle funzioni della tiroide può avere pesanti conseguenze sulla salute fisica.

Tiroide, cause e rimedi contro il tiroidismo con la Moringa Oleifera

L’ipertiroidismo, la condizione causata dalla sovrapproduzione del principale ormone tiroideo, la tiroxina è estremamente pericolosa. Altera la natura e la funzione della tiroide e in alcuni casi, può essere pericolosa per la vita.

Ci sono molte ragioni dietro lo sviluppo di questa condizione. La crescita di noduli attorno alla ghiandola tiroidea, malattie autoimmuni come la tiroidite ed eredità genetica possono causare l’ipertiroidismo. Anche il consumo eccessivo di cibi ricchi di iodio può causare un sovraccarico di tiroxina mettendo a rischio la funzionalità della tiroide.

Visto che la tiroxina è l’ormone alla base della regolazione del metabolismo, anche il minimo cambiamento nella sua concentrazione può causare scompensi nel tuo corpo.

Fortunatamente, la pianta di Moringa è ricca di tutti i giusti nutrienti utili per offrirti un rimedio per aiutarti a recuperare la normale funzione della tiroide.

Rimedi naturali contro tiroidismo, come ti aiuta la Moringa?

La Moringa Oleifera regola la produzione di tiroxina e triiodotironina, promuove il buon metabolismo, riduce il nervosismo, l’eccessiva sudorazione e stabilizza il battito cardiaco accelerato e irregolare causato dall’ipertiroidismo. Previene anche i danni alle ossa che potrebbero essere il risultato di una presenza sopra la norma di tiroxina nel corpo.

La moringa, oltretutto, è un’ottima fonte di molti altri benefici.
È ricca di vitamine A, B, B1, B3 e C, stimola la capacità del corpo di convertire il grasso in energia e migliora l’immunità. È anche ricca di proteine ​​come un uovo e ricco di calcio come il latte, se non di più. Questo aiuta a mantenere la densità ossea che potrebbe essere persa a causa della saturazione eccessiva di tiroxina nel corpo. Poiché è anche ricco di ferro, migliora la produzione di sangue. Se desiderate scoprire le innumerevoli proprietà della Moringa, vi consigliamo di dare uno sguardo a questo articolo.

Moringa regola la funzione tiroidea?

La moringa sembra avere un’azione regolatoria sulla ghiandola tiroidea. Ad esempio, le persone affette dal morbo di Basedow-Graves o tiroide iperattiva riscontrano un miglioramento significativo dei sintomi nell’uso regolare degli integratori di moringa. Condizioni infiammatorie della tiroide come la tiroidite di Hashimoto potrebbero essere risolte senza farmaci se la moringa venisse consumata regolarmente.

Mentre i farmaci e la radioterapia sono il trattamento comune per i casi più gravi; un composto chiamato quercetina è molto efficace nel regolare la funzione della ghiandola tiroidea. La moringa oleifera contiene quercetina in quantità significativa e svariate ricerche hanno dimostrato che è efficace nella regolazione dell’ormone tiroideo nel corpo. Oltre a stabilizzare gli ormoni T3 e T4, la moringa è utile per aumentare i livelli di energia dei pazienti affetti da ipotiroidismo, che è caratterizzato da bassi livelli di energia.

Moringa e tiroide, quale dosaggio?

Chi si approccia per la prima volta alla moringa (a proposito, clicca qui per scoprire cos’è la Moringa) si chiederà certamente quale sia il dosaggio consigliato per assumere al meglio tutte le proprietà benefiche della Moringa Oleifera in capsule. Con le seguenti indicazioni vogliamo aiutarvi al meglio per eliminare qualsiasi vostro dubbio in merito 🙂

La dose giornaliera consigliata di Moringa Oleifera è di 2 capsule al giorno, da assumere prima dei pasti principali. Gli studi clinici descrivono i benefici di questo integratore per dosaggi compresi tra i 420 mg e 1 g giornalieri, da regolare in funzione dell’età, della condizione o malattia riscontrata e dell’entità con cui si presenta. Per quanto riguarda la polvere, la dose consigliata di moringa per iniziare o per chi è in salute è di 1-2 cucchiaini al giorno (1 cucchiaino da tè = 2 grammi circa di polvere), in combinazione con il pasto. Dopo aver assunto il supplemento per una settimana, potrete decidere se aumentare il dosaggio, ascoltando il vostro corpo.

Chi pratica un’attività sportiva a livello agonistico o chi è sottoposto a periodi di grande stress e stanchezza, dovrebbe assumere 4 cucchiaini di polvere o 3 capsule al giorno. Queste persone, attraverso la moringa, possono soddisfare il loro fabbisogno di vitamine, sali minerali e proteine necessarie per ottenere rendimenti elevati o per aumentare la capacità di sopportazione allo stress.

Cosa non assumere in caso di tiroidite autoimmune

La patologia della tiroidite autoimmune è strettamente collegata all’innalzamento di sostanze iodate, pertanto non devono essere utilizzate erbe, integratori o fitoterapetici che contengono sostanze iodate (Fucus compreso) o immunostimolanti come Echinacea, Uncaria e Astragalo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *