fbpx

Crema Viso all’Acido Ialuronico, come riconoscere quelle efficaci

Creme Viso Acido Ialuronico come scegliere quelle efficaci

Scoperto nel 1934 all’interno dell’umor vitreo bovino e studiato chimicamente nel 1954, da allora l’acido ialuronico* ha percorso molta strada nella storia della medicina estetica, in cosmesi e in altri campi medici.* I benefici dell’acido ialuronico sulla qualità della pelle sono stati confermati da diversi studi* pubblicati sulle più prestigiose riviste scientifiche, a cominciare dal Journal of Drugs in Dermatology e sono attualmente oggetto di studio e ricerca. In particolare, quello che emerge più di frequente è la capacità di trattenere acqua sottocutanea e idratare la cute in maniera importante, agendo sia dall’interno sia dall’esterno, grazie ai diversi pesi molecolari dell’acido ialuronico. Si tratta di una capacità, quella di auto-idratazione della pelle, che diminuisce col passare del tempo: se a 20 anni la cute può arrivare a trattenere dal 75 al 100% di acqua, col passare del tempo diminuisce progressivamente, arrivando al 25% dopo i 65 anni. * Il fenomeno è ben visibile anche con la perdita di cartilagine nelle articolazioni, altro ambito di studio e cura in cui l’acido ialuronico gioca un ruolo centrale, come parte del liquido sinoviale (fluido che riempie e protegge la cavità articolare).*

Cos’è l’acido ialuronico e perché è efficace contro l’invecchiamento della pelle

L’acido ialuronico è una molecola chiave nell’invecchiamento della pelle*. Questo polisaccaride* dalla potente azione idratante ha una capacità unica di trattenere l’acqua e la sua efficacia dipende dalla qualità del prodotto utilizzato e non come si potrebbe pensare, dalla quantità di principio attivo. Presente nel tessuto connettivo umano e animale, in tendini, pelle, cartilagine e non solo, mantiene la cute idratata in profondità, richiamando le molecole d’acqua, con un visibile effetto elasticizzante e rimpolpante.*

Acido ialuronico, l’uso cosmetico e gli effetti anti-aging

Il corpo umano, nel suo normale processo di rigenerazione cellulare, elimina l’acido ialuronico presente e tramite la sintesi molecolare genera nuove molecole, processo che con l’avanzare dell’età rallenta. Per questo motivo è come se la pelle si asciugasse dall’interno, con la conseguente comparsa delle tanto temute rughe. Una delle peculiarità dell’acido ialuronico è quella di legare una gran quantità di molecole d’acqua, almeno 1000 volte il suo peso e per questo motivo è utilizzato per migliorare l’idratazione della cute e preservarla.Crema Acido Ialuronico Anti Age efficacie L’acido ialuronico puro non è adatto all’uso cosmetico, quindi è meglio diffidare degli annunci di marketing che ne parlano in questo modo. Infatti, essendo l’acido ialuronico una molecola idrosolubile, se supera l’1% diventa viscoso e non adatto ad essere utilizzato nella cosmesi quotidiana.

Quali sono le migliori creme all’acido ialuronico?

Quando parliamo di migliori creme all’acido ialuronico, ci riferiamo a quelle che hanno una composizione in grado di produrre risultati più efficaci, in base alla giusta combinazione tra pesi molecolari e altre sostanze che possono supportare l’effetto di quest’ultimo (ad esempio Vitamina C, retinolo, collagene, ceramidi, prebiotici, peptidi e molte altre sostanze benefiche). Qui spieghiamo cosa vuol dire acido ialuronico con diversi pesi molecolari, parlando della differenza nell’azione sulla pelle.

Le migliori creme che contengono come principio attivo l’acido ialuronico (commercializzato come sodio ialuronato, trasformato mediante il sale di sodio per renderlo più idrosolubile) sono quelle a più pesi molecolari: basso, medio e alto. Questa composizione le rende più efficaci perché penetrano a più livelli di profondità nella pelle, dal derma all’epidermide, aiutando la cute a non perdere acqua sia dall’esterno sia dall’interno, agendo, quindi in maniera combinata. Scopri la crema a tre pesi molecolari RedMoringa con estratto di moringa

Le nuove formulazioni di creme di acido ialuronico a più pesi molecolari: maggiore efficacia rispetto a quelle classiche

Come dimostrato in un recente studio dal titolo “Efficacy of cream-based novel formulations of hyaluronic acid of different molecular weights in anti-wrinkle treatment” * è proprio la combinazione tra i diversi pesi molecolari a fare la differenza, in termini di efficacia e risultati, tra le creme in commercio. Lo studio ha, effettivamente dimostrato l’efficacia di una nuova formulazione ottenuta con diversi pesi molecolari di acido ialuronico allo 0,1% (rispettivamente 50, 130, 300, 800 e 2000 k Acido Ialuronico alto peso molecolare Da); questa formulazione è stata usata nell’area perioculare su settantasei soggetti di sesso femminile, come trattamento antirughe e in maniera randomizzata nell’arco di 60 giorni, mostrando miglioramenti significativi rispetto ad una crema “placebo” applicata sull’altro occhio, migliorando l’elasticità e l’idratazione complessiva della pelle. Sull’epidermide, infatti, l’alto peso molecolare dell’acido ialuronico impedisce all’acqua di evaporare facendo da barriera e idratando in maniera corposa la pelle; il basso e medio peso molecolare, per via della struttura molecolare più minuta, arrivano, invece, fino al derma, la parte più profonda della pelle, aumentandone il volume e riempiendola dall’interno, proprio grazie alla capacità di trattenere acqua. Dato che, l’effetto di una cute fortemente disidratata a lungo termine è la perdita di volume, che porta ad evidenziare la comparsa delle rughe, l’idratazione costante aiuta in maniera sorprendente a mantenerla “in forma”: compatta, levigata e rimpolpata. Acquista ora la crema con Acido Ialuronico a tre pesi molecolari

PROVA SUBITO LA CREMA ANTI AGE REDMORINGA Fonti e Riferimenti: *https://www.panorama.it/branded-channel/acido-ialuronico-8-cose-da-sapere?rebelltitem=5 *https://www.grupposandonato.it/news/2020/settembre/picotage-come-funziona *https://europepmc.org/article/med/22052267 Glossario: Polisaccaride: [Comp. di poli- e saccaride] Denomin. generica di una vasta famiglia di composti chimici naturali, di peso molecolare variabile in un ampio intervallo, i quali per idrolisi liberano, per ogni molecola, due o più molecole di monosaccaridi (Treccani) Acido Ialuronico:   Uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell’uomo e degli altri mammiferi. Conferisce alla pelle quelle sue particolari proprietà di resistenza e mantenimento della forma. Una sua mancanza determina un indebolimento della pelle promuovendo la formazione di rughe e inestetismi. (Wikipedia) Sodio ialuronato: Lo ialuronato di sodio è il sale sodico dell’acido ialuronico. È un glicosaminoglicano e un polimero a catena lunga di unità disaccaridiche di Na-glucuronato-N-acetilglucosamina. Può legarsi a recettori specifici per i quali ha un’elevata affinità. (Wikipedia eng)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *