Cosa mangiare per migliorare la pelle

La salute della pelle passa attraverso numerosi accorgimenti e tante ‘buone abitudini’; tra queste, ovviamente, vi è anche un’alimentazione sana ed equilibrata; la dieta, infatti, è in grado di garantire un adeguato apporto di sostanze nutrienti e rigeneranti per la cute e può contribuire notevolmente a rendere la pelle più tonica ed elastica.

Quali cibi fanno bene alla pelle?

Gli alimenti e le sostanze che giovano alla pelle sono quelli che ne favoriscono l’idratazione e aiutano i tessuti a rigenerarsi e a mantenersi elastici, attuando un’azione di contrasto contro l’invecchiamento.

Per migliorare la propria pelle è indispensabile, anzitutto, bere tanta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno), integrando la dieta con abbondanti quantità di frutta e verdura. I tessuti cutanei hanno bisogno, inoltre, di determinate vitamine; possono essere assunte tramite l’alimentazione e sono fondamentali per conservare le caratteristiche fisiche e funzionali della pelle.Saponetta_detergente_RedMoringa_karite

Vitamina C per la produzione di collagene e Vitamina E per gli amminoacidi

Peperoni, pomodori, ribes, fragole, agrumi (arance e limoni), kiwi e broccoli, oltre a salmone, patate e tacchino sono alimenti ricchi di vitamina C. Quest’ultima svolge un ruolo di primo piano per la salute della pelle, in quanto interviene in maniera diretta nel processo di produzione del collagene, dal quale dipendono la tonicità e l’elasticità dei tessuti.

Un’altra categoria di alimenti salutari per la pelle è costituita dai frutti di colore arancio (pesche, albicocche, cachi, mango e melone) che, assieme alle carote, contengono elevate quantità di Beta carotene. Questo pigmento, una volta introdotto nell’organismo, viene convertito in vitamina A. Essa agisce principalmente come antiossidante, sortendo un effetto anti-età che previene i segni dell’invecchiamento, in particolar modo rughe e macchie scure.

Infine, gli alimenti ricchi di vitamina E (frutta secca, semi oleosi e olio extravergine d’oliva) forniscono il necessario apporto di amminoacidi, presenti anche nel pesce e nei legumi.

Quali sono i cibi da evitare?

Alcune tipologie di cibi possono avere effetti dannosi per la pelle. In linea di principio, infatti, è bene evitare o limitare il consumo di prodotti come snack preconfezionati, i dolci (e, più in generale, i cibi ad alto contenuto glicemico), i fritti, il pane e la pasta.

Quest’ultima, in particolare, così come le bevande gassate e i fritti, se consumata in maniera eccessiva può aggravare la cellulite e l’acne. Gli snack industriali, come ad esempio le patatine fritte, essendo ricchi di grassi saturi sono molto acide e provocano infiammazioni a livello cellulare. I dolci, infine, per via dell’elevato contenuto glicemico, innescano un processo chiamato glicazione che provoca un irrigidimento delle fibre del collagene, aumentando la possibilità di comparsa delle rughe. Infine, sono sconsigliati anche gli insaccati, il cui alto contenuto di sodio può favorire la ritenzione idrica.

Migliora subito la tua pelle con la saponetta rigenerante alla Moringa e gli altri prodotti RedCare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *